Terapeutica

La Terapeutica Artistica nasce a Brera, nell’anno accademico 2004-05, con il corso specialistico in Teoria e Pratica della terapeutica artistica.

Il corso nasce come volontà di costruire un nuovo territorio di ricerca e di approfondimento dell’arte.

La terapeutica sta a metà tra la psicoanalisi e la pura espressione artistica, è un metodo per metabolizzare il disagio, le angosce e le emozioni, prendendosi cura di sé stessi attraverso l’atto creativo. Essa si distingue dall’arte terapia una pratica psicanalitica a tutti gli effetti mentre la terapeutica non analizza in modo clinico gli elaborati ma osserva il processo e il percorso che portano alla creazione dell’opera.

La terapeutica è data dal percorso stesso che il corpo-azione svolge plasmando la materia ed entrando in relazione con essa. Dal fare pratico che fa emergere il vissuto emotivo passato e dall’incontro con il mondo artistico che permette di elaborarlo, la persona riesce quindi ad acquisire maggior conoscenza della propria identità, recuperando la dimensione del “ piacere”. 

L’artista terapista ha come obiettivo quello di dialogare con l’altro, attraverso il linguaggio dell’arte, assumendo un ruolo maieutico nei confronti delle potenzialità espressive dell’altro, utilizzando le proprie qualità empatiche e modellandosi così nei vari contesti. Non perdere mai di vista la qualità estetica del lavoro e crea un’apertura tra il mondo interiore e la realtà corale dell’opera condivisa.